Home Emozioni di ogni giorno Di cosa avete paura ? In fondo è solo buio.

Di cosa avete paura ? In fondo è solo buio.

21 aprile 2017

Che strano fiore
Dicono sia una rosa
Ha i petali morbidi
Sono di carta
E il colore ricorda un’alba
Il colore è dipinto
Ma lo stelo, guarda,
è come di giada
No, è solo plastica
E il profumo…
Non ha profumo
Ma allora perché
a me sembra vero?
Perché tu lo vedi.

 

Dialogo nel buio.

Oggi ho provato, toccato, sentito, qualcosa di diverso.

Qualcosa che spaventa, a pensarci, ma in fondo, perché dovrebbe spaventare?
Sono entrata in una stanza, con altre persone, ma dove sotto sotto potevo contare su di me, sulla mia attenzione, sul mio sapere, sulla mia voglia di conoscere.

Sulla voce, sulle mani, sui profumi.

La voce guida. La voce come guida. La voce come volante per poterti manovrare, per dirti dove andare, chi ascoltare, cosa ascoltare. La voce come fiducia, come persona. La voce come mondo, aria, mare, uccelli, macchine, amici.

Il profumo dei fiori. Il profumo come percorso, come ostacolo, come terreno. Il profumo come conoscenza, come novità. Il profumo come pianta, mare, rosmarino, succo, amici. Il profumo come orientamento.

Il tatto come scoperta. Il tatto come coraggio, come tuffo, discesa, salita, barca, tronco, mucca. Il tatto come impronta, come corpo, esserci.

Il gusto come fiducia. Il gusto come viaggio. Lasciarsi andare.

Oggi son stata accompagnata, in un nuovo lato di me. Sin da piccola ho sempre avuto paura del buio, ma perché ? Forse perché si ha paura di perdersi, di non conoscere. Si ha paura di essere spaventati, imbrogliati. Si ha paura di inciampare, di provare.

Si ha paura di non vedere. Si ha paura di non riconoscere.
Non riconoscere gli altri, gli spazi e anche un po’ se stessi.

In realtà, oggi, ho scoperto e ritrovato me stessa. Ho visto cose che nessuno ha mai visto, dentro di me, nella mia mente. Ho toccato cose, riconosciuto spazi e ambienti in un buio nero, pesto.

Mi sono fidata di ciò che sentivo, mi sono fidata di ciò che toccavo, dei miei piedi, del bastone e di ciò che una voce a me sconosciuta mi diceva. Mi sono fidata, senza paura, con coraggio.

Ho imparato come sia importante l’uso della parola. Un cieco mi ha guidato in una stanza, una persona che non conoscevo e che nemmeno lui conosceva me, mi ha guidato in un ambiente estraneo. Difficile.

Ma mai difficile quanto la vita.

Queste persone sono fonte di ricchezza. Sono fonte di aiuto, amore e amicizia. Fortezza.
Grazie, per avermi insegnato qualcosa in più dalla vita. Grazie per avermi reso eccitata all’idea di provare quest’esperienza e di avermi lasciata più felice di prima. Più orgogliosa, fortunata.
Grazie per avermi insegnato l’importanza di assaporare tutto ciò che ho. Grazie di avermi trasmesso qualcosa di te, di avermi dato fiducia e di aver permesso che io potessi fidarmi di te. Grazie per questo cambiamento. Grazie per avermi educato al diverso, per avermi dato un’altra grande e importante sfumatura alla mia vita, al mio buio e anche alla mia luce.

Ripeterò quest’esperienza altre mille volte. E vi invito, a provare, con i vostri occhi, questa magia.
– Dialogo nel buio, Milano.

La magia delle mani,
L’arte dei profumi,
Il potere degli occhi.

4 commenti

Ilaria 21 aprile 2017 at 20:02

“Siamo su una barca.
Ci sono le onde, il vento tra i capelli, i gabbiani che volano…Cos’altro manca?”
” il sole!”
“Sì, manca il sole…ma noi viaggiamo di notte”

Esperienza fantastica che hai descritto splendidamente…
Felice di averla condivisa con Te <3

Rispondi
userMiele 21 aprile 2017 at 21:58

Felicissima anche io, di aver questo ricordo legato a te. Grande amica ♥

Rispondi
Miky 23 aprile 2017 at 8:32

Devessere stata una splendida esperienza Dafne….. e che traguardo, io non credo che riuscirei a stare tanto tempo nel buio assoluto, non mi fa paura ma mi manca l’aria mi sento opprimere, come se avessi un muro contro la faccia, ho bisogno di un piccolo spiraglio di luce per poter respirare ti ammiro per la forza che hai tesoro, ti stai arricchendo sempre di nuove esperienze straordinarie chissà se un giorno riuscirò a farlo.
Buona domenica tesoro, sempre più orgogliosa di te Dafne!
Ti voglio bene, la tua (zia) Miky ❤

Rispondi
userMiele 24 aprile 2017 at 9:38

♥♥♥♥

Rispondi

Lascia un Commento