Home In cucina Mirtilla felice

Mirtilla felice

19 luglio 2017

Infilavo le dita nella panna e me la mangiavo tutta, probabilmente è per questo che non mi piace più.

Ho fatto talmente tante volte a mangiarla, che ora ne sento la nausea. Pure nelle fragole, me le mangio da sole.

Una vizio che però non ho affatto perso, è quello di leccarmi tutta la ciotola, con l’avanzo del composto della torta. Quello mi piace da morire.

A volte, quando sono mega golosa, triste o in pre ciclo e non ho abbastanza tempo per trattenere la mia fame, corro al supermercato e mi compro le confezioni di torta già fatta, la inforno velocemente e munita di cucchiaio, scavo a fondo nella busta per prendere tutto il contenuto.

Ammetto che spesso ne lascio di più volontariamente, così da potermelo gustare. Forse non fa nemmeno molto bene, ma insomma, quante cose non fanno bene e le facciamo comunque. Se poi sono in preda al ciclo non sto mica a guardare cosa fa bene o no, potrei effettivamente impazzire. E comunque, non è una leggenda.. è tutto vero. Non è nemmeno una scusa: quando ci devono venire oppure quando le abbiamo, ci vengono degli attacchi incredibili di cibo. È naturale, è la chimica del ciclo..

Quando ero piccola, senza voglie di ciclo, ma tantissime altre voglie.. mi facevo fare un sacco di dolci . Tra la mamma, ex pasticcera e la nonna, che è sempre la nonna… Mi rimpilzavo di torte. Uno dei ricordi che ho, di quando ero piccina, sono io nel mio castello di cuscini costruito esclusivamente a mano da me . Il mio super castello aveva una tana segreta e un tetto super morbido, ovviamente.. ed io ci saltavo sopra cantando.. facendo versi semmai, con la bocca piena probabilmente, dato che ogni volta che ricordo di me su quel tetto, mi ricordo sempre le mani occupate da un dolce. Incredibile.

Immagino non sia vero, o almeno dubito fortemente che ogni volta avevo realmente un dolce in mano.. ma di sicuro casa mia profumava sempre di buono, ed io, ero una bimba Felice.

Ero fortunata, le mie torte di compleanno erano sempre belle e super buone. Avevo le torte personalizzate ad ogni evento, cerimonia, compleanno.. tutto. La mamma pasticcera era in grado di fare cose strepitose, ma la parte della mamma passione, beh.. quella era strabiliante.

Sono onorata, di aver la passione di mia mamma nella cucina. Non credo di esser brava come lei, ma di sicuro cucinare mi piace, e non è di certo un caso. Fino a qualche anno fa, mentre disperavo in una scuola che non mi piaceva affatto, viziavo un po’ i miei professori e compagni con qualche dolce che ogni tanto facevo e portavo a scuola..

un mio professore, dopo aver saputo della facoltà universitaria scelta, mi disse di non iniziare neanche, perché si.. ero brava in quell’ambito, come educatrice, ma mi vedeva meglio dietro ad un bancone di una pasticceria, a sfornare dolci.

Una cosa sicuramente non è cambiata: la mia leggerezza, il mio amore nel farli, perché mi va, perché mi fa stare bene, perché mi libera la mente e mi tranquillizza.

Una cosa non è cambiata, lo scopo.. per me, per i miei ricordi, per il mio sorriso e per la mia pancia.., ma specialmente, faccio dolci per rendere felice anche la giornata di qualcuno a cui voglio bene.. per il mio papà, che non li ama, per il mio ragazzo, perché lo penso e mi intenerisco, per mio fratello, che è la mia migliore cavia.. per gli amici.. perché infondo, chi non è felice quando ci regalano una fetta di torta?

Sotto sotto, cucinare è anche educare. Quindi, non mi sono allontanata molto..

 

Muffin vegani ai mirtilli

Print This
Serves: 8 Prep Time: Cooking Time:

Ingredients

  • 200g farina
  • 160ml latte di mandorla
  • 60ml olio di girasole
  • 60g zucchero di canna
  • un cucchiaio di aceto di mele
  • 30g di amido di mais
  • 12 g di lievito per dolci
  • Un pizzico di sale
  • Buccia di un limone grattugiata
  • 100g di mirtilli

Instructions

– in una ciotola inserisci olio, latte e zucchero. Mescola fino a quando lo zucchero non si è sciolto.

– inserisci successivamente farina, amido, lievito, buccia di limone, sale e aceto. Miscela per bene portando attenzione a non creare grumi.

-pulire e asciugare i mirtilli stando attenti a non romperli. Inserirli nel composto e girare delicatamente.

-con l’aiuto di un cucchiaio mettere il composto nei pirottini, e inserire nel forno preriscaldato a 180° per 15/20 minuti.

– leccare la ciotola 😛

Lascia un Commento