Home Emozioni di ogni giorno Un ciondolo nel cuore di mamma

Un ciondolo nel cuore di mamma

5 maggio 2017

Ho 22 anni, a luglio ne aggiungerò uno, e spesso mi trovo in mezzo a persone, che non mi danno mai l’età che ho. Non si tratta di fisicità, anche se sono bassa e potrei capirli.. in realtà ci sono due schieramenti: quelli del “sei dovuta crescere troppo in fretta, goditi un po’ la tua giovinezza” e quelli del “non è ora di crescere e lasciare il passato alle tue spalle?” . Di solito non sono una che si fa la morale ne tanto meno se la lascia fare, ma capisco perfettamente che la gente si diverte probabilmente, a lanciare consigli di vita così, come lanciano il pane ai piccioni.

Oggi sono uscita di casa e mi sono recata in centro a Piacenza in una gioielleria. Non ho molti soldi, essendo ancora studente vivo dei dindi di mio padre e qualche sfizio me lo tolgo solamente con la mia borsa di studio. Oggi dovevo fare un regalo, un pensiero a mia mamma.

Non ho mai avuto l’occasione di poter farle un regalo, ero troppo piccola per poter scegliere e prendere di mia iniziativa qualcosa. Oggi che posso, ho deciso di farlo, in prossimità della festa della mamma.

La maggior parte delle persone si lamenta proprio di questo, del fatto che parli di lei. Non capisco cosa ci sia di male, solo perché mia madre non ci sia più non preclude il fatto che rimanga tale per me, nella mia vita e che io possa parlare di lei. Voi, non parlate di vostra mamma? Lo faccio anche io.
Per certe persone posso capire che sembri strano, in fondo, forse perché le mette a disagio questa mia serenità.. altre invece lo vedono come un oscuro sacrilegio, come se la stessi invocando o mi servisse per superare qualcosa.. cosa?!. Semplicemente parlo di lei, perché è mia mamma. Potrete non condividere il fatto che io ci parli ancora in casa da sola, come se fossi pazza, e può anche essere che lo sia.. ma quando si perde qualcuno, non è necessario dimenticare, lasciare indietro e quel che stato è stato.

Non funziona così, almeno non per me.
In effetti mi sento un po’ speciale a volte, e sono contenta di esserlo, perché la magia sta proprio qui, in queste cose… Nel portare avanti ciò che deve andare avanti.

La mia vita, e con me mia madre.

Insomma, mi sono recata in questa gioielleria ed ho preso un piccolo ciondolo. Ce n’era uno molto più bello, che formava un cuore divisibile in due metà, una mamma e una figlia.

Ma, io, sono egoista ed ho preso un bellissimo cuore, come il tuo, che luccica tutto e ha un buchino.. piccolo piccolo in cui si legge, la scritta mamma.. incisa, enorme, brillante, nel cuore. Sembra il mio, quello di cui mi prendo cura e in cui vivi tu, che da quando ci sei, è anche più bello.. diciamola tutta!
Ho preso questo ciondolo, che aggiungerò al mio bracciale, al giorno della festa della mamma.
Non si festeggia la mamma un giorno all’anno, ma è giusto che ci sia un giorno per ricordare la sua esistenza, la sua importanza e per ricordare almeno a chi ancora l’ha fisicamente, di abbracciarla.
Non siate gelosi, io l’abbraccio sempre. Ma questo giorno, come ogni giorno, per me è speciale.. perché mi fa andare avanti. Mi aiuta a fissare dei paletti, per non dimenticare. Perché io non voglio, dimenticare. Non voglio lasciare ciò che è passato nel passato. Voglio che cammini con me, rida, scherzi e che cada con me. Voglio sentire la presenza ogni giorno della mia vita, per far sì che non mi manchi nulla. Non “mi manchi lei”, non mi manchi condividere qualcosa con lei. Non mi manchino domande, risposte e emozioni.

Perché io ho tutto questo, nonostante tutto.

Ho 22 anni, e a luglio ne aggiungerò uno.. e continuerò a fare regali a mia mamma, a scriverle lettere e poesie. Continuerò a parlare con lei, e con voi di lei. Continuerò a portarla con me, nelle esperienze che faccio, nel cuore che ci metto e nei giorni che vivo. Sempre, per sempre.

Dopo esser tornata a casa, ho riguardato il ciondolo, con tanta gioia negli occhi.. ed ho potuto notare che questo piccolo cuore, in realtà si apre.. e custodisce la frase “i love my mum” .. ed è proprio così. E se per voi, lettori, amici, parenti.. può sembrare una semplice frase.. per me, dopo l’amore nello sceglierlo, la prontezza nel volerlo e il coraggio di scrivere questo articolo, cioè quella che sono.. è una vera e propria risposta. È la risposta di mia mamma, che mi fa capire che c’è, che è un dettaglio che non avevo notato ma che completa tutto.. il mio pensiero, il mio sorriso e ciò che faccio. Cercate, i dettagli.. cercate la risposte.. io, nonostante sia pazza, parlo con lei e le sue risposte mi riempiono d’immenso. 

La mia mamma è ancora qui con me, queste sono le prove. 

 

Sei in ogni mio giorno.

Da quando mi hai messa al mondo, al per sempre.

5 commenti

Sonia 5 maggio 2017 at 21:14

Mi hai commosso. Mio papà non c’è più da 17 anni e io ne parlo ancora usando il presente. Il tempo che passa cambia il mondo e cambia noi ma certi sentimenti, emozioni e ricordi rimangono lì intatti…a tracciare il nostro futuro. 💔

Rispondi
userMiele 5 maggio 2017 at 21:44

L’emozione più bella che provo scrivendo in questo blog, è il sapere di arrivare a chi legge. Sono contenta, che abbia trasmesso un pezzo di me , in questo racconto e anche in te. E sono davvero ancora più contenta di poter accogliere il tuo commento, il tuo pensiero e la tua emozione.
Quindi, grazie 💞

Rispondi
Mirella 5 maggio 2017 at 23:14

E sarà per sempre così ❤

Rispondi
Miky 7 maggio 2017 at 15:28

Questo è amore puro ❤❤❤!!!
È bellissimo parlare ancora con i nostri angioletti, loro vivono e vivranno sempre in noi e ci staranno sempre vicino!!!
Quando ami vermente una persona è PER SEMPRE ❤😇❤!!!
E se gli altri non lo capiscono è solo un loro problema.
Bellissime parole Dafne…..
Sei speciale ❤❤❤
Un abbraccione dalla tua (zia) Miky

Rispondi
Ilaria 8 giugno 2017 at 9:44

Rispondi

Lascia un Commento