Home Emozioni di ogni giorno Per aspera sic itur ad astra.

Per aspera sic itur ad astra.

25 marzo 2017

La resilienza è la capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico.

Ogni volta che un soffio di vento ti muove i capelli,

Ogni volta che un raggio di sole ti accarezza il viso,

Ogni volta che un prurito ti percorre la schiena,

Ogni volta che una canzone ti riscalda il cuore,

Ogni volta ricorda..

Non sono solo una canzone, un soffio, un calore..

È qualcosa più grande di noi che ci fa credere che tutto è possibile, anche pensare che sia lei che ti è vicina con questi piccoli particolari.

Ogni volta che ti senti triste, abbraccia forte il cuscino,

Quello.. sarà il suo abbraccio più grande.

Nonostante il tempo passi, rimani il miglior sorriso più ricco della mia vita.

Non so se questo possa esser definito affronto o superamento.. di sicuro il sorriso è la miglior arma per rispondere a un qualcosa: un attacco.. una domanda.. un vuoto.

Lo si sente. Lo si sente eccome quando una parte di te nel corpo muore.

Lo si sente eccome lo spegnersi di qualcosa.

Questo buco non si riempie, rimane profondo e continua a diventarlo perché la mancanza è forte.

Ma quella parte di te, che quella sera ed in quei momenti si spense, poco a poco, riprende vita.

Solo dopo ci si rende conto di quanto nonostante tutto ci sia vicinanza, più di prima, dell’aiuto e della presenza.

Dell’amore e della forza che si riceve costantemente per superare ogni giorno.

Pian piano cresce ed è il seme giusto, piantato dentro di noi, che ci fa salire in alto, toccare il cielo e darti un abbraccio, per poi scendere e ripartire con sempre valori, emozioni e cariche in più.

Nessuno se ne va, mai. Nessuno scappa, mai. Ognuno rimane qui, ora, nel cuore.
Oggi sono cinque anni.

Cinque anni di tantissime cose belle che nessuno può capire.
Di passi in casa, di farfalle che colorano estati, primavere ed inverni, farfalle tue.

Di fiori sbocciati in posti inusuali in cui casualmente mi trovo, fiori assurdi, stupendi, come te.
Cinque anni di profumo nell’aria, quel profumo che tu usavi e che ogni tanto chissà da dove, arriva.
Leggero, fresco, come te.
Anni di soddisfazioni, orgoglio, amore.. Tutto ciò che mi donavi e che non hai mai smesso di fare.
Sono cinque anni, come ogni anno, che in questo mese di marzo, la testa impazzisce ma il cuore no.

Il cuore rimane fermo, concentrato, batte, solo per te.

Sono cinque anni di tintinnio di braccialetto, il tuo braccialetto, che solo in alcune occasioni suona. Sono cinque anni di consigli, di rumori, di parole e frasi che appaiono nelle giuste situazioni.

Sono cinque, cinque anni e molti altri di meravigliose coincidenze e meravigliosi episodi, che solo tu mi sai dare..
Perché meravigliosa sei.

Lo sei e lo sarai sempre. Per sempre.

Sono cinque anni che nonostante sia successa la cosa più brutta della mia vita, io abbia vissuto con te esperienze bellissime… Perché è questo il bello, portarti dentro, ovunque, in ogni cosa.

E tu ci sei, mi rispondi.

Cinque anni di risposte, che più risposte di queste non ho mai avute..
Cinque anni che superiamo la distanza, e il filo che ci lega è sempre più spesso, resistente, forte.

Come noi.

Sei e rimarrai, ogni cosa bella che mi circonda.

3 commenti

Michela 25 marzo 2017 at 13:04

Dafne quello che scrivi della tua realtà è troppo emozionante, bello e triste, a me fa tanto bene leggerti perché vi sento vicini anche se siete lontani.
Posso solo immaginare quanto sia orgogliosa di te la mamma!!!!!!
Sei troppo speciale, bella e unica per me “Dafnina”, ti voglio un bene immenso!
❤ Orgogliosa di te ❤
La tua Miky

Rispondi
Sonia 25 marzo 2017 at 13:38

💕 Nonostante passino gli anni chi è indimenticabile, anche se se na va, da qualche parte rimane. Sarà questo il “per sempre”…❣

Rispondi
Maria 25 marzo 2017 at 17:58

Ho scritto il suo nome in tutti i modi possibili: sulla pelle, nell’anima ed ora anche davanti ai miei occhi, perché il nome è ciò che più ci identifica e ci rappresenta e in ogni momento voglio che lei mi sia presente.
Un altro modo per identificare qualcuno è attraverso quello che rappresenta per noi è l’essere mamma ha il privilegio di far conoscere all’altro l’amore più grande che si possa dare e ricevere.
Il tempo che passa aumenta la distanza da lei, ma al contempo la riduce, perché mi piace pensare che un giorno in qualche modo ci rincontreremo ed allora torneremo a fare quello che abbiamo sempre fatto
Ti amo sorellona, ed amo tutto quello che mi parla di te
Grazie Dafne

Rispondi

Lascia un Commento